Art. 1

L’Associazione BMW Riders in Italy (BMW R.I.) è un ente non commerciale, non persegue fini di lucro e non può distribuire utili. Essa ha carattere assolutamente apolitico.

Art. 2

BMW R.I. ha i seguenti scopi sociali:

  • svolgere un’attività di promozione e divulgazione delle discipline motociclistiche con qualsiasi mezzo divulgativo come, a titolo esplicativo e non esaustivo, internet, giornali, riviste ed altri mezzi stampa, televisione, brochure, volantini, cataloghi, folder, poster etc.
  • promuovere, organizzare e gestire viaggi, manifestazioni ed iniziative motociclistiche nazionali ed internazionali, oltre ad altre manifestazioni atte a diffondere anche all'estero l’attività e la cultura motociclistica italiana, ed il marchio BMW in particolare, sia autonomamente che in collaborazione con altri enti ed associazioni;
  • tutelare gli interessi turistici e sportivi dei suoi aderenti.

Art. 3

BMW R.I. a tal fine potrà associarsi e/o affiliarsi ad altri enti e/o associazioni nazionali ed estere.

Art. 4

BMW R.I. con il suo patrimonio risponde alle obbligazioni sociali, la partecipazione dei soci è limitata al pagamento delle quote sociali annuali o straordinarie approvate/deliberate dall'Assemblea, restando escluso ogni altro obbligo o coinvolgimento se non direttamente o volontariamente sottoscritto o dovuto a responsabilità diretta del socio.

Art. 5

La durata dell'Associazione è illimitata. L'anno sociale va dal primo gennaio al trentuno dicembre.

Art. 6

I soci si distinguono in Ordinari e Sostenitori.

Art. 7

Sono considerati Soci Ordinari tutti coloro che annualmente si iscrivono all'Associazione e versano la quota associativa annuale deliberata dal Consiglio Direttivo.

Il Socio Ordinario per avere questa qualifica deve possedere preferibilmente una moto di marca BMW. Sono considerati Soci Sostenitori le persone, le società, ditte, enti o associazioni che annualmente versano all'Associazione un qualunque contributo dal valore pari almeno alla quota associativa deliberata, da considerarsi quale quota, con il fine di sostenere il BMW R.I. per il perseguimento dei propri scopi sociali. I Soci Sostenitori possono partecipare alle Assemblee dell'Associazione ma senza diritto di voto.

È riconosciuta a BMW R.I. la facoltà di associare e/o affiliare altri enti e/o associazioni nazionali ed estere per il perseguimento dei propri scopi sociali, secondo le modalità che verranno deliberate dal Consiglio Direttivo.

Art. 8

La sede del BMW R.I. viene eletta in Padova, Piazza Eremitani, 26 c/o Studio Dr.ssa Commercialista Antonella Picello.

Art. 9

Un nuovo Socio, con la sottoscrizione della domanda di ammissione al BMW R.I., assume l’obbligo di osservare le norme dello Statuto, del Regolamento Interno (ove sia presente) e delle deliberazioni degli Organi Sociali.

Ogni socio maggiore di età acquisisce diritto di voto singolo secondo l’art. 2532, 2° comma, del C. C. per l'approvazione e le modificazioni dello Statuto e del Regolamento Interno e per la nomina degli organi diretti dell'Associazione.

Art. 10

Il Socio, di qualunque categoria, resta sempre ed integralmente responsabile circa ogni aspetto relativo alla partecipazione sua e dei suoi eventuali accompagnatori agli eventi (viaggi, manifestazioni, etc.) organizzati da BMW R.I., che avviene a suo rischio e pericolo; a tal proposito con l'atto dell'iscrizione, accettando il presente Statuto il Socio dichiara di sollevare il BMW R.I., il Presidente, la Segreteria, i Soci e tutto lo Staff, l'organizzazione, i suoi rappresentanti ed aiutanti, ed ogni altro soggetto coinvolto nell'organizzazione degli eventi, da ogni e qualsiasi responsabilità per danni e inconvenienti che derivassero a lui e/o a terzi, o a cose di terzi, per effetto o in conseguenza della sua partecipazione alle attività associative rinunciando a priori a qualsiasi forma di rivalsa nei confronti dei suddetti soggetti.

Art. 11

I Soci hanno diritto di:

  • frequentare gli eventuali locali sociali messi a disposizione o comunque disponibili,
  • usufruire delle attrezzature e degli impianti sociali messi a disposizione dei soci attenendosi alle norme previste dal Regolamento Interno
  • partecipare alle manifestazioni e viaggi promossi dall'Associazione, autonomamente o in collaborazione con altri enti o associazioni;
  • intervenire, discutere e presentare proposte nelle Assemblee generali;
  • godere di quei benefici comunque concessi dall’Associazione in conformità alle disposizioni che li regolano;
  • presentare nuovi Soci;
  • presentare per iscritto al Consiglio Direttivo proposte e reclami che ritengono opportuni;
  • essere eletti, qualora maggiorenni, per qualsiasi carica sociale. L’Associazione riconosce e garantisce l’uniformità del rapporto delle modalità associative, volte a garantire l'effettività del rapporto escludendo altresì espressamente la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.

Art. 12

I Soci hanno inoltre il dovere di:

  • osservare lo Statuto, il Regolamento Interno e le deliberazioni degli organi sociali;
  • pagare nei prescritti termini le eventuali somme a qualsiasi titolo dovute all'Associazione.
  • adottare comportamento consono alle leggi ed improntato alla correttezza ed all'etica.

SANZIONI E PROVVEDIMENTI

Art. 13

In caso di trasgressione alle norme sociali, il Consiglio Direttivo può comminare al socio:

  • il richiamo verbale o scritto o la sospensione sino a tre mesi per atti di indisciplina;
  • l’espulsione, nei casi d’indegnità e condanna definitiva per reati dolosi;
  • l’espulsione nei casi in cui il socio nuocia o tenti di nuocere al decoro, agli interessi, alla vita dell’Associazione, comprometta il suo buon nome, commetta atti di palese indisciplina o di ribellione alle disposizioni statutarie od al Consiglio Direttivo, tenga condotta incivile ed ineducata o danneggi moralmente materialmente un consocio. Tale provvedimento verrà preso con deliberazione del Consiglio Direttivo. Il BMW R.I. si riserva inoltre il diritto di pretendere dal Socio espulso il risarcimento dei danni da esso eventualmente arrecati. Il Socio espulso non potrà più far parte dell'Associazione.

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI

Art. 14

L'Assemblea è l'organo sovrano dell'Associazione.

Le Assemblee generali dei Soci sono ordinarie e straordinarie.

L'Assemblea ordinaria è di regola convocata dal Presidente dell'Associazione, anche a seguito di delibere del Consiglio Direttivo entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio, per la realizzazione annuale morale e finanziaria, per la presentazione e l’approvazione del bilancio preventivo e consuntivo, fissa su proposta del Consiglio Direttivo le quote di iscrizione annuale, ed ogni anno per la nomina dei membri del Consiglio Direttivo.

L’Assemblea Straordinaria può essere convocata in ogni tempo per procedere:

  • alla eventuale sostituzione dei componenti del Consiglio Direttivo;
  • per deliberare sugli ordini del giorni eventualmente presentati.

L’Assemblea Straordinaria può essere convocata:

  1. per deliberazione del Consiglio Direttivo;
  2. su iniziativa del Presidente e del Vice Presidente;
  3. su domanda di almeno un terzo dei Soci regolarmente iscritti.

Nei casi previsti al punto 3, la convocazione deve avere luogo entro sessanta giorni dalla richiesta.

Non potranno intervenire alle Assemblee quei soci che saranno arretrati nel pagamento delle eventuali quote annuali associative dell'Associazione o di importi eventualmente dovuti a qualsiasi titolo per un periodo superiore a due mesi dovendo essi ritenersi sospesi da ogni attività e diritto.

Le assemblee saranno valide in prima convocazione con la presenza fisica o per delega del 50% + 1 dei soci aventi diritto di voto.

Trascorsa un'ora dall'orario stabilito per la prima convocazione, le Assemblee saranno valide in seconda convocazione qualunque sia il numero dei soci intervenuti. Le Assemblee saranno convocate con avviso scritto personale anche non raccomandato contenente l'Ordine del giorno da inviarsi almeno dieci giorni prima della data stabilita.

Art. 15

Ogni socio non può rappresentare per delega più di due soci.

Art. 16

Le deliberazioni delle Assemblee sono valide in prima convocazione a maggioranza assoluta dei soci aventi diritto di voto; in seconda convocazione, sempre a maggioranza di voti, qualunque sia il numero dei soci intervenuti. In caso di parità se la votazione è segreta, le proposte s’intendono respinte; se invece è per appello nominale, prevale il voto di chi presiede.

Art. 17

L’Assemblea, dopo la verifica della validità effettuata dal Presidente dell’Associazione o da un membro del Consiglio Direttivo, nomina il Presidente dell’Assemblea il Segretario e due Scrutatori.

Art. 18

Di ogni riunione dell'Assemblea viene redatto apposito Verbale sottoscritto dal Presidente e dal Segretario dell’Assemblea stessa.

Art. 19

Le deliberazioni dell'Assemblea Ordinaria e/o Straordinaria, regolarmente costituita, vincolano tutti i Soci.

CONSIGLIO DIRETTIVO

Art. 20

Il BMW R.I. è amministrato da un Consiglio Direttivo eletto dai soci dell'Assemblea. Il Consiglio è composto dai tre ai cinque membri.

Art. 21

Il Presidente viene eletto in seno del Consiglio Direttivo scelto fra i componenti dello stesso.

Art. 22

Tutti i componenti il Consiglio Direttivo durano in carica un anno e sono rieleggibili. Il Consiglio Direttivo resta in carico fino al giorno della riunione dell’Assemblea dei Soci che procede alla elezione del nuovo Consiglio.

Art. 23

Tutti i componenti del Consiglio Direttivo debbono partecipare alle riunioni del Consiglio stesso e in caso di impedimento devono giustificare in tempo la loro assenza. Dopo tre assenze consecutive ingiustificate, decadono dalla carica e non sono rieleggibili per il tempo in cui il Consiglio di cui fanno parte resta in funzione. Il Consiglio Direttivo viene convocato dal Presidente dell’Associazione previa telefonata tramite mezzo concordato con gli altri componenti almeno 48 ore prima della convocazione stessa.

Art. 24

Il Consiglio ha validità se sono presenti almeno due Consiglieri su tre e le deliberazioni sono prese a maggioranza dei voti. A parità di voti quello del Presidente o, in caso di Sua assenza, di chi ne fa le veci, con delega scritta, ha la preponderanza.

Di ogni riunione del Consiglio viene redatto apposito verbale sottoscritto da Presidente e da un Consigliere

Art. 25

In caso di dimissioni di due Consiglieri il Consiglio Direttivo deve essere rieletto in toto mediante apposita convocazione di Assemblea Straordinaria dei soci entro sessanta giorni.

Art. 26

In caso di posto vacante, per dimissioni per decadenza od altro motivo, di un Consigliere, si procede, fin quando ciò è possibile, alla loro nomina nel Consiglio stesso in base alla graduatoria dei non eletti nell’ultima Assemblea elettiva.

Art. 27

Oltre a tutte le attribuzioni conferitegli con il presente Statuto, il Consiglio Direttivo cura l’osservanza di tutte le deliberazioni prese, delle norme contenute nello Statuto e nel Regolamento Interno eventualmente istituito dal Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo del BMW R.I. promuove tutte le manifestazione dell’Associazione, provvede alle spese ordinarie e straordinarie nei limiti del bilancio, procede agli acquisti ed alle vendite mobiliari ed immobiliari, assume e licenzia il personale dell'Associazione, determinandone le retribuzioni, prepara la relazione finanziaria ed i bilanci preventivi e consuntivi; emana provvedimenti di carattere urgente e straordinario, cura tutto quanto altro riguarda il patrimonio e l’attività sociale. Il Consiglio Direttivo, potrà aprire conti correnti e richiedere fidi di cassa, previa approvazione dell'assemblea dei soci, con libertà di scelta dell'Istituto di Credito.

Art. 28

Il Presidente che ha la rappresentanza legale dell'Associazione anche di fronte a terzi, in collaborazione con l'Ufficio del Segretario, esegue le delibere dell'Assemblea dei soci e del Consiglio Direttivo e gestisce tutti gli affari ordinari; infine convoca e presiede il Consiglio Direttivo e nei casi previsti dal presente statuto, convoca le Assemblee. Il Presidente può eseguire tutto quanto necessario al pieno rispetto della normativa in vigore in tema di tutela dei dati personali, ivi compresa la possibilità di nominare Responsabili ex. art.29 D. Lgs. 196/2003.

Art. 29

Il Consiglio Direttivo nomina, su proposta del Presidente fra i membri del Consiglio, il Vice Presidente il quale è immediato collaboratore del Presidente. Durante l'assenza del Presidente, l’Associazione è presieduta, a tutti gli effetti, dal Vice Presidente che ne assume integralmente i poteri previsti dal presente Statuto.

Art. 30

Il Consiglio Direttivo nomina su proposta del Presidente e fra i membri propri del Consiglio, il Consigliere Segretario, il quale cura la perfetta tenuta dei verbali di Consiglio.

Art. 31

Il Segretario dell’Associazione custodisce sotto la personale responsabilità il denaro ed ogni altro valore dell’Associazione che gli venga affidato; provvede alla riscossione delle quote associative, rende conto al Consiglio Direttivo delle situazioni di cassa; provvede ai pagamenti autorizzati dal Presidente o da chi ne fa le veci. Sua cura è la gestione amministrativa, la tenuta delle scritture contabili e dei libri sociali.

Art. 32

L'assunzione di tutte le cariche di cui al presente Statuto e le relative attività sono effettuate a titolo gratuito, fatto salvo il rimborso delle spese effettivamente sostenute e precedentemente concordate/approvate dal Consiglio Direttivo se spese ordinarie e/o dall'Assemblea dei soci se spese straordinarie.

Art. 33

Attività svolte dal Socio per conto di BMW R.I. - inquadramento rispetto alla normativa in tema di tutela dei dati personali in riferimento ai trattamenti di dati personali effettuati nello svolgimento dei compiti istituzionali previsti dal presente Statuto o dal Regolamento Interno o derivanti da incarichi assunti, anche occasionalmente, nell'ambito dell'organizzazione di progetti ed iniziative promosse dall'Associazione, il Socio agirà in veste di incaricato ex. art. 30 D. Lgs. 196/2003, salvo eventuale nomina a responsabile ex art. 29 D. Lgs. 196/2003 conferita dal Presidente o da chi ne fa le veci.

Nell'effettuare i trattamenti di dati personali eventualmente a lui delegati, il cui ambito è desumibile anche dalla documentazione relativa alle attività, progetti ed iniziative in cui il Socio è coinvolto, il Socio è tenuto al pieno rispetto della normativa in vigore e delle disposizioni e norme di comportamento stabilite dai competenti organi dell'Associazione.

In ogni caso i trattamenti dovranno essere effettuati in modo che i dati siano sempre:

a) trattati in modo lecito e secondo correttezza;

b) raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni in termini non incompatibili con tali scopi;

c) esatti e aggiornati;

d) pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti e trattati.

Art. 34

Norme per i componenti organi collegiali: i componenti degli organi collegiali dell'Associazione, durante le riunioni dell'organo di cui fanno parte, accedono necessariamente a varie informazioni, molte delle quali qualificabili come "dati personali", ciò al fine di acquisire gli elementi necessari ad esercitare correttamente il proprio ruolo; inoltre nel corso della riunione possono venire a conoscenza di altri dati quali, ad esempio, opinioni personali o intenzioni degli altri partecipanti alla riunione. In riferimento a tali informazioni vige il più assoluto obbligo di riservatezza e non è consentito:

- diffondere e comunicare tali informazioni a soggetti estranei alla riunione in cui esse sono state apprese o acquisite;

- conservare le informazioni ed i documenti ricevuti da BMW R.I. oltre il periodo strettamente necessario allo svolgimento della propria funzione.

Scioglimento dell'Associazione

Art. 35

Qualora si verifichi una crisi ripetuta grave ed insanabile per l'esistenza del BMW R.I., Il Consiglio Direttivo, convoca l'Assemblea straordinaria dei soci per deliberare lo scioglimento.

L'eventuale deliberazione di scioglimento è valida in seconda convocazione con l'intervento di almeno due terzi dei soci convenuti, con voto favorevole.

Art. 36

Deliberato lo scioglimento, l'Associazione viene messa in liquidazione e l'eventuale residuo sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'Art. 3, comma 190 della legge 23 dicembre 1996, n. 662 e salvo diversa destinazione imposta dalla Legge,

Seguici su Facebook

Flickr

Instagram

BMWRI.ORG - Piazza Eremitani, 26 - 35121 Padova - E-Mail: segreteria@bmwri.org
Copyright © BMW Riders, Privacy Statement Terms and Conditions. Site by Aste On Line

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso